STORIE DAL CAMPO – educazione | Terres des Hommes

Una storia di speranza e determinazione

Giordania - Ayat, 22 anni, è una delle 270 beneficiarie che hanno usufruito di corsi di formazione forniti dal progetto implementato da Terre des Hommes Italia e finanziato dall`Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Lo scopo del progetto è stato quello di migliorare le condizioni di vita dei rifugiati siriani e degli individui più vulnerabili tra le comunità ospitanti libanese e giordana. I training hanno sviluppato le capacita tecniche e professionali dei partecipanti al fine di creare opportunità di lavoro nel governatorato di Bekaa in Libano e in quello di Amman in Giordania.

In partnership con la Municipalità di Sahab e con la Atlanta Garment Factory, i beneficiari hanno partecipato a training teorici e pratici. Inoltre, finito il percorso formativo, a tutti è stato proposto un contratto presso la stessa azienda.

Come ogni ventiduenne, Ayat ha sogni e ambizioni. Quando le abbiamo chiesto il suo più grande obiettivo ha affermato sicura: “voglio finire i miei studi e diventare un`infermiera”.

Ayat ha partecipato ai corsi di formazione per assicurarsi una vita migliore. Sebbene non abbia esperienza nel settore tessile, il training le ha offerto l`occasione per acquisire il know how necessario a lavorare le macchine industriali, differenti tipi di tessuto e a lavorare nella produzione degli indumenti su larga scala.

Non è stato facile all`inizio, la sua è una famiglia conservatrice, suo padre si opponeva all`idea di vederla lavorare, specialmente se in una fabbrica. C’è voluto del tempo per convincerlo, ma alla fine ha compreso che le condizioni di lavoro sono sicure e che ogni donna può lavorare.

“I corsi mi hanno dato disciplina e mi hanno permesso di conoscere nuove persone, costruendo relazioni che prima non avevo, hanno ampliato le mie conoscenze e in qualche modo hanno rappresentato una via di fuga dalla vita di casa” ha raccontato la ragazza.

Il sogno di Ayat è di avere la possibilità di completare gli studi superiori. Senza diploma non potrebbe accedere ad una scuola per infermiere. Dopo non essere riuscita a passare l`esame di maturità, suo padre si è rifiutato di pagare nuovamente per la sua istruzione.

“Dopo i training mi è stato offerto un lavoro ed io ho accettato perché era la sola possibilità per guadagnare e pagare i miei studi, un’opportunità a cui non potevo rinunciare” ha rivelato Ayat.

Ayat ha un`attitudine positiva verso la vita, prova sempre a non subire passivamente ciò che le accade ed affronta tutto con un grande sorriso. Ha talento nel cucire, specialmente all`uncinetto, ed ha trasformato questo suo talento in secondo lavoro da casa, riuscendo a vendere i propri prodotti su Facebook. Tutti i soldi guadagnati li risparmia per la sua educazione e spera possa riuscire a ricominciare la scuola il prossimo semestre.

“Sono molto grata per questo progetto, ha cambiato la mia vita e mi ha dato l’opportunità di realizzare I miei sogni. Spero che verranno realizzati altri progetti come questo in futuro. Esperienze come questa ci hanno dato una grande opportunità e hanno riacceso la nostra speranza” ha sintetizzato Ayat.

Fare clic per aprire una mappa più grande

Posted in fotostoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *