| Giordania | settori di intervento

Dal 2012 al 2019, sono stati deliberati interventi di emergenza e resilienza per circa 43,5 milioni di euro, di cui circa 24,5 milioni sul canale multilaterale (con partner principali quali ICRC, UNHCR, UNICEF, UNOPS, UNWomen, WFP, WHO) e 19 milioni sul canale bilaterale (interventi umanitari, affidamenti a OSC e gestione diretta).

Dopo l'inasprirsi del conflitto siriano nel 2012, è stato erogato un importo totale di 37 milioni di euro a sostegno sia dei rifugiati in fuga dalla Siria che delle comunità ospitanti giordane più vulnerabili, colpite dalla pressione della crisi. Nel 2017, la Cooperazione italiana ha stanziato oltre 11 milioni di euro per assistere le Organizzazioni della Società Civile e le Agenzie Internazionali nella realizzazione di progetti nei settori dell'istruzione, della sanità, delle infrastrutture, dei mezzi di sostentamento, della sicurezza alimentare e della protezione.

La programmazione dei fondi ordinari precedente al 2019 si è limitata ad una serie di iniziative  strettamente legate alle esigenze di risposta alle conseguenze della crisi siriana nel Paese, non incentrate su interventi di assistenza umanitaria, ma sul rafforzamento delle capacità istituzionali soprattutto del Ministero delle Municipalità giordano.

Con la firma del nuovo MoU con la Giordania, Il Governo italiano si impegna a concedere fondi a dono per un ammontare non inferiore a 19 milioni di Euro e prestiti agevolati per 143.8 milioni di Euro nel biennio 2017-2019. I fondi sono finalizzati al finanziamento delle iniziative che ricadono sotto le priorità strategiche individuate in accordo tra le parti, nelle seguenti aree di intervento: promozione della crescita sostenibile attraverso l’uso efficiente delle risorse locali; coesione sociale; governance.

 

   PATRIMONIO CULTURALE

AICS è orgogliosa del suo continuo coinvolgimento nella conservazione di importanti siti del patrimonio nazionale e culturale della Giordania. I programmi includono Disaster Risk Reduction in collaborazione con l'UNESCO nel Siq di Petra, l'antica capitale del Regno Nabateo, nonché uno dei siti archeologici più ricchi del mondo, attraverso un programma lanciato nel 2012 che mira a prevenire e mitigare il rischio specifico di frana nel Siq. L'AICS sostiene inoltre la creazione di un Istituto Regionale per il Restauro che sarà dedicato alla protezione, alla conservazione e al restauro di monumenti, siti archeologici e siti turistici del patrimonio nella Regione.

  Vuoi saperne di più?
  Siq stability, un progetto di Disaster Risk Reduction nell'antica capitale Nabatea

  SVILUPPO ECONOMICO

Con l'obiettivo di promuovere una crescita inclusiva nel Paese, AICS ha lavorato a lungo con i suoi partner per creare le condizioni favorevoli allo sviluppo economico in Giordania. AICS collabora con le istituzioni giordane, le Organizzazioni Internazionali e le CSO italiane per fornire formazione al fine di aumentare la competitività nei diversi settori del lavoro. AICS continua a collaborare con le industrie tessili e della moda per promuovere opportunità economiche e di lavoro, investendo sulla creazione di capacità e l'apertura di legami efficaci con il mercato del lavoro.

  Vuoi saperne di più?
  Creative Industries, con UNIDO per una Giordania fashion!

  EDUCAZIONE

Nel campo dell’istruzione, l’AICS ha sostenuto in risposta alla crisi siriana interventi incentrati sulla ristrutturazione delle infrastrutture scolastiche per favorirne l’accesso e sul miglioramento del sistema educativo per rafforzarne la qualità e l’inclusività. Nel quadro del Protocollo di Intesa per il 2017-2019, le parti hanno concordato un contributo italiano all'attuazione della “Strategia nazionale per lo sviluppo delle risorse umane 2016-2025” attraverso un sostegno al bilancio per il settore specifico di 85 milioni di Euro da erogarsi tramite un credito di aiuto, attualmente in fase di istruttoria. L’iniziativa si concentra sull'educazione prescolare (ECED) e sull'istruzione e formazione tecnico-professionale (TVET), con un focus specifico all’accrescimento delle competenze per favorire lo sviluppo del turismo responsabile e sostenibile e la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e delle risorse ambientali, settori nei quali l'Italia ha un valore aggiunto significativo.

  Vuoi saperne di più?
  Supportiamo Hajati, un progetto di UNICEF a favore dell'accesso a scuola per tutti

 SALUTE

AICS fornisce attrezzature mediche e servizi medici - compresa la riabilitazione di centri sanitari - a persone bisognose, con particolare attenzione alla popolazione vulnerabile colpita dalla crisi siriana. Il primo intervento nel settore della salute è l'ospedale da campo italo-giordano, che ha iniziato a funzionare nel settembre 2012 nel nascente campo rifugiati di Za'atari, attraverso una partnership tra l'Associazione Nazionale Alpini italiana, il Dipartimento della Protezione Civile e i Jordanian Royal Medical Services, con il supporto della Cooperazione Italiana e del governo della Giordania.

  Vuoi saperne di più?
  Italian-Jordanian Hospital, la nostra presenza nel campo di Za'atari dall'inizio della crisi siriana

  GOVERNANCE

AICS assiste il governo della Giordania nella promozione di strategie efficaci di riduzione della povertà collaborando con le istituzioni locali per rafforzarne la capacità di governance. A sostegno delle Municipalità locali e con l'obiettivo di facilitare il progresso dello sviluppo nazionale, AICS realizza opere pubbliche come infrastrutture, strade e ricostruzione edilizia, per contribuire a migliorare l'erogazione di servizi pubblici essenziali e garantire che le persone più vulnerabili possano vivere in un ambiente sicuro.

  Vuoi saperne di più?
  Municipality support, con le municipalità per assicurare servizi di base per la popolazione vulnerabile

  LIVELIHOODS

Con l'obiettivo di ridurre le disuguaglianze tra la popolazione, AICS promuove iniziative per ripristinare prosperità, benessere e dignità attraverso il sostegno alla creazione di opportunità di sostentamento. Attraverso programmi attuati da partner internazionali e CSO, AICS incoraggia l'emancipazione delle donne e dei giovani, sostiene le persone con disabilità e aiuta i beneficiari nella creazione mezzi di sussistenza a lungo termine, grazie alla partecipazione a iniziative di empowerment economico. Lo scopo ultimo di tali interventi è quello di migliorare nel lungo periodo le prospettive di crescita sostenibile della Giordania.

  Vuoi saperne di più?
  Dalla vulnerabilità alla resilienza, rafforziamo le capacità professionali in Giordania e Libano

 

  PROTECTION

I programmi di protezione di AICS si concentrano sulla sicurezza delle persone con un'attenzione speciale ai rifugiati e ai giordani più vulnerabili che non hanno accesso all'assistenza di base di cui hanno bisogno. In conformità con gli standard internazionali e in coordinamento con i partner e le istituzioni locali, AICS lavora per ridurre il rischio di esposizione a violenze e abusi, all'interno dei campi profughi giordani e all'interno delle comunità in tutto il Paese.

  Vuoi saperne di più?
  Social Cohesion, con UNWomen per la partecipazione delle donne alla vita della comunità

  WATER

Gli interventi AICS sono aumentati negli anni per sostenere la Giordania nell'affrontare la scarsità di risorse naturali e migliorare l'accesso delle persone ai servizi essenziali. Poiché la crisi regionale ha indebolito le capacità delle istituzioni locali di fornire i servizi di base, AICS sta portando avanti progetti di riabilitazione volti a ripristinare fognature e condotte idriche nei comuni del nord del Paese. AICS partecipa inoltre al progetto Mar Rosso-Mar Morto, che prevede il trasferimento acqua marina dal Mar Rosso al Mar Morto attraverso la costruzione di un acquedotto, di stazioni di pompaggio e di un impianto di desalinizzazione.

  Vuoi saperne di più?
  Wastewater management, estensione del sistema di acque reflue nei campi profughi palestinesi